Sta girando un video che mostra la situazione drammatica nel pronto soccorso di un nostro noto ospedale. Un video che rivendica giustizia da chi oggi ci governa in loco, in regione e a livello nazionale.

APRITE BENE LE ORECCHIE.

 

Purtroppo, ci lamentiamo solo quando il problema ci coinvolge personalmente.

I danni enormi causati dai tagli alla sanità (e non solo) di questi anni, fanno parte di una realtà che ci riguarda né da giorni e né da mesi, ma da anni. Solo che fino ad ora avevamo sottovalutato la questione. Ci teniamo a ricordare a tutti, che in un nostro articolo dell’8 ottobre, abbiamo già segnalato il taglio di 37 miliardi negli ultimi 10 anni.

Questo crudele momento storico, ci suggerisce e insegna proprio questo. Dobbiamo essere uniti e combattere sempre, non solo quando ci gira male. Anche quando il piatto lo possiamo ancora mettere a tavola adempiendo al compito di padri di famiglia, anche quando siamo in salute e non abbiamo bisogno di assistenza medica per noi o per i nostri cari, anche quando il problema lo crediamo sbadatamente di un altro e mai nostro. Dobbiamo essere uniti e rivendicare i nostri diritti.

Siamo in una situazione senza precedenti storici. Invocare e rivendicare qualcosa adesso servirà davvero a poco se non a niente. Servirà mostrarci uniti dopo, per ottenere quello che ci spetta.

Questa è una guerra, e in questa guerra la priorità è combattere questo virus al fronte. Superare tutto questo, cercando di contare meno feriti e morti possibili, e poi una volta ripresi mentalmente e fisicamente, combattere poi quei nemici che abbiamo in casa, ma che abbiamo sempre TRASCURATO! Una lotta però intelligente. Una lotta con datti di fatto e non con urla o complottismi irrealizzabili.

Se tutto questo non funziona da sempre e non solo adesso, allora la colpa è anche mia, la colpa è anche nostra, la colpa è anche vostra.

Questo virus domani sarà un brutto ricordo, ma guai a sbagliare ancora una volta quando ne avremo davvero l’occasione.

Intanto vi anticipiamo che a breve, a seguito della lettera che inviamo al governatore De Luca, faremo anche le nostre proposte per un lockdown fattibile, che salvaguardi in primis la salute ma anche l’economia delle nostre famiglie. Noi siamo qui per Voi.

IL VIDEO NON LO PUBBLICHIAMO PERCHE’ PUO’ TURBARE LA SENSIBILITA’. CHI VUOLE PUO’ ANDARE SUL NOSTRO SITO.

 

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra e condividete il post

 

Editor: AP

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

 

https://www.facebook.com/sudperlitalia/

https://www.facebook.com/groups/sudperlitaliagruppo

 

CANALI TELEGRAM: @Sudperlitalia

Gruppo ufficiale Telegram: https://t.me/gruppoufficialeSUDPerlIt

Canale news Telegram: https://t.me/politicaSUDperlitalia

INSTAGRAM: @sud_perlitalia

 

#cardarelli #paziente #morte #video #videovirale #virale #zone #colori #politicaitaliana #politica #lockdown #medici #infermieri #attualità #sanità #libertà #zonarossa #lombardia #campania #napoli #milano #roma #governo #Conte #M5S #Lega #PD #Renzi #DiMaio #mattarella #guerra #epidemia #Italia #salute #covid #coronavirus #decreti #dpcm #controlli #polizia #devecambiarequalcosa #diritti #divieti #economia #crisi #politicaitaliana #partiti #futuro #italy #news #maggioranza #opposizione #restrizioni #sicurezza #sindaco #deluca #demagistris #Mattarella #Meloni #lockdownsubito #distanza #stiamperdendo
Prev 1 of 1 Next
Prev 1 of 1 Next

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!