Quando si ha un’idea fissa e si va a spada tratta, generalmente, è un qualcosa considerato positivamente. Perché indice di grande sicurezza e consapevolezza.

Quando, però, questa idea fissa… rischia…di mettere in pericolo la parte più delicata della popolazione (i bambini e ragazzi) allora tutto cambia.

Sembra essere passata in sordina l’intervista della Azzolina presso gli studi del TG7. Lei e Mentana, conducono l’intervista indossando la mascherina. Un grandissimo segno di rispetto e di buon esempio verso gli spettatori come dichiarato dallo stesso Mentana.

Questo perché un’oretta prima, il premier Conte in conferenza stampa, obbliga ad indossare la mascherina su tutto il territorio nazionale anche all’aperto, ed inoltre invitando di utilizzarla in tutti i luoghi chiusi dove si hanno rapporti con persone non conviventi (i famosi congiunti sotto lo stesso tetto).

Cosa è passato in sordina? L’aberrante risposta alla domanda di Mentana:

M.: Abbiamo sentito il premier Conte, cosa succede adesso a scuola? Bisognerà stare sempre con la mascherina?

A.: A scuola le regole non cambiano […]. Per ribadirlo: se uno studente è seduto e quindi in uno stato di staticità, avendo la distanza di un metro, può abbassare la mascherina […].

Ecco la risposta che avrebbe dovuto far discutere. Una dichiarazione che va a fare a pugni con quanto dichiarato pochi minuti prima dal premier, cioè mascherina sempre, consigliandola anche in casa in caso di visite di parenti/amici non conviventi.

La domanda sorge spontanea… Quindi gli studenti tra di loro, vivono tutti sotto lo stesso tetto 24 ore su 24, che possono abbassare la mascherina? Ricordiamo a tutti che le scuole denunciano mancanze di spazi, di rispetto delle norme e mancanza delle forniture dei dispositivi di protezione individuali. Quanto è stato redatto in protocolli per l’inizio dell’anno scolastico, è insufficiente.

Caro ministro Azzolina, gli studenti non sono pupazzi, coi quali si gioca a “Risiko”.

Da un Ministro dell’Istruzione, ci aspettiamo più attenzione e voglia di confronto con chi, quegli stessi studenti, li VIVE giorno per giorno: genitori, insegnanti e Dirigenti Scolastici.

N.D.R. In questa intervista ci sono tantissime altre dichiarazioni che meriterebbero attenzione, visto che anche molti insegnanti precari sono insorti. Abbiamo voluto focalizzarci su quanto è stato veramente stridente. Nei prossimi giorni affronteremo il mondo scuola a tutto tondo.

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra e condividete il post

 

Editor: CC

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

 

https://www.facebook.com/sudperlitalia/

CANALI TELEGRAM: @Sudperlitalia

Gruppo ufficiale Telegram: https://t.me/gruppoufficialeSUDPerlIt

Canale news Telegram: https://t.me/politicaSUDperlitalia

INSTAGRAM: @sud_perlitalia

 
Prev 1 of 1 Next
Prev 1 of 1 Next

 

 

#Azzolina #Mentana #scuola #studenti #classi #insegnanti #scuolazoo #aule #covid19 #coronavirus #protocolli #farsaitaliana #asl #isolamento #m5s #conte #dimaio #hannopersotutti #antipolitica #Berlusconi #camera #centrosinistra #clandestini #coerenza #contrattodigoverno #costituzione #diritti #dirittiumani #economia #futuro #giovani #governo #italia #italy #lavoratore #lavoro #lega #leggi #maggioranza #matteosalvini #Milano #napoli #news #opposizione #parlamento #partiti #politica #politicaitaliana #politici #politics #primagliitaliani #propagandalive #centrodestra #renzi #repubblica #repubblicaitaliana #roma #Salvini #senato #sicurezza #devecambiarequalcosa #sud #tormentoni #unaclassepoliticadaricreare #work

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!