Abbiamo un Governo che fa un’enorme fatica a trovare risorse finanziarie, così come noi stessi (le famiglie) e le imprese. Ma nello stesso momento, nel sistema finanziario italiano e mondiale, c’è una massa enorme di liquidità come non ce n’è mai stata nella storia. Talmente grande che migliaia di miliardi giacciono inoperosi sui conti che le banche remunerati a tassi negativi! Noi in Italia, se ci rendiamo conto delle disponibilità che abbiamo, capiamo immediatamente che non abbiamo nessun bisogno di chiedere finanziamenti all’estero. L’Italia è uno dei Paesi più ricchi al mondo!

È vero che oggi l’Italia non ha la possibilità di stampare moneta, ma risolvere i nostri problemi finanziari potrebbe essere semplice. Basta tornare ad una nazionalizzazione del debito pubblico. Tutto questo viene anche spiegato da Guido Grossi in suoi vari articoli e interventi, ma cerchiamo di renderlo più semplice.

Negli anni ’80 i Titoli di Stato italiani erano utilizzati dalle famiglie italiane che compravano BOT e CCT. Questi BOT e CCT (solitamente a breve scadenza) garantivano al cittadino di guadagnare un tasso ben definito dallo stato, con la garanzia che quando si aveva bisogno dei propri soldi, erano lì a nostra disposizione. Allo stesso tempo però, lo Stato utilizzava il mio risparmio, rimettendolo in circolo.

Tra la fine degli anni ’80 e inizi ’90 però, lo stato ha deciso di internazionalizzare il debito pubblico. Per far ciò ha dovuto creare i BTP (Buoni Tesoro Pluriennali con date di scadenze lunghe almeno 3 anni) che non servono più alle famiglie italiane, ma agli investitori. Questi BTP inoltre hanno la caratteristica che il tasso viene deciso da chi compra e non da chi vende (stato). Quindi abbiamo regalato al sistema finanziario un potere enorme. Mettendo i Titoli del mio debito pubblico nelle mani degli investitori istituzionali stranieri, mi sono privato della possibilità di stampare moneta, quindi quando scade un Titolo devo farmi prestare i soldi da qualcun altro per poter ripagare questi investitori e ho rinunciato all’idea di farmi prestare i soldi dai miei figli, dai cittadini, da noi stessi, io mi sono messo un cappio al collo di cui i mercati finanziari e – soprattutto – chi manovra i mercati finanziari è perfettamente consapevole. Tu Italia vuoi fare il reddito di cittadinanza? T’attacchi! Sale lo spread, le agenzie di rating ci dicono: «Ah! Ma tu Italia stai spendendo troppo! Noi abbassiamo la qualifica dei tuoi Titoli».

Oggi comprare un BOT o un CCT ha dei tassi negativi, quindi vuol dire perdere dei soldi, lo compro a 100 e me ne restituiscono 99. Usando questa tecnica, i titoli di stato oggi sono composti dal 90% dai BTP (finanziatori stranieri) e dal 10% da BOT e CCT (famiglie italiane).

Per cercare di risollevare il nostro debito, la strada quindi potrebbe essere semplice. Il ministero del tesoro deve decidere di tornare a nazionalizzare il debito con una reintroduzione massiccia di BOT e CCT. Non c’è bisogno quindi di seguire slogan che inneggiano alla rivoluzione monetaria. Oggi in Italia, le famiglie italiane hanno 4.200 miliardi di risparmi. Basterebbe che si investissero 200 miliari (se il sistema torna ad essere come un tempo), non avremmo più bisogno degli investitori stranieri, e in automatico muore il pericolo di spread e il meccanismo europeo di stabilità. Nel pratico cosa dovrebbe fare il tesoro. «Cari cittadini italiani, io vi offro l’1% sui BOT, l’1,5% sui CCT: portate tutto quello che volete!». Con quello che arriva mi ci vado a ricomprare i BTP sul mercato, faccio crollare lo spread!

Noi di S.U.D. per l’Italia studiamo le problematiche italiane con dedizione, cercando soluzioni e non slogan. L’Italia con piccoli accorgimenti e con lo sfruttamento di tutto il nostro potenziale inespresso, potrà tornare a splendere.

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra e condividete il post

 

Editor: LS

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

https://www.facebook.com/sudperlitalia/

CANALI TELEGRAM: @Sudperlitalia

Gruppo ufficiale Telegram: https://t.me/gruppoufficialeSUDPerlIt

Canale news Telegram: https://t.me/politicaSUDperlitalia

INSTAGRAM: @sud_perlitalia

#amministratori #berlusconi #bilancio #business #cambiamento #centrodestra #conte #coraggio #covid #dimaio #diritti #divario #divarionordsud #economia #economy #fondi #fondinazionali #GiuseppeProvenzano #governo #impegno #imprenditori #imprenditoria #invesitmenti #italia #italy #larivoluzionedelbuonsenso #lega #legaincomune #legasalvini #lombardia #m5s #maggioranza #matteosalvini #meloni #meridione #news #nord #nord-sud #parlamento #pd #politica #politicaitaliana #politics #primagliitaliani #Provenzano #renzi #roma #Salvini #salvinipremier #sbagliate #scelte #settentrione #sinistra #sociale #sosteniamounitidiritti #sud #suditalia #sviluppo #unità #unitanazionale

Prev 1 of 1 Next
Prev 1 of 1 Next

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!