La situazione sta sicuramente migliorando. Noi di S.U.D. per l’Italia non lo diciamo perché ascoltiamo i media o le dichiarazioni dei nostri politici. Lo affermiamo perché ci mettiamo a costruire ed analizzare noi stessi i dati e li leggiamo senza farci influenzare (sul sito il foglio Excel disponibile a tutti). È ancor vero che la situazione nei nostri ospedali è ancora molto delicata, poiché i posti di degenza e di terapia intensiva sono oltre la soglia del 30% con numeri in aumento, ma il resto dell’analisi fa ben sperare. Vi riportiamo una breve riassunto. Tra parentesi i dati della regione Campania che è sempre sotto l’occhio del ciclone.

 

I posti letto DEGENZA sul territorio nazionale: La settimana 45 erano saturi al 43,7% (41,2%), la settimana 46 erano saturi al 52,2% (51%), la settimana 47 sono saturi al 50,4% (44,1%).

I posti Terapia intensiva ATTIVI sul territorio nazionale: La settimana 45 erano saturi al 32,6% (31,53%), la settimana 46 erano saturi al 39,3% (32,9%), la settimana 47 sono saturi al 40,7% (33,5%).

I posti Terapia intensiva ATTIVABILI sul territorio nazionale: La settimana 45 erano saturi al 28,92% (28,35%), la settimana 46 erano saturi al 35,4% (29,6%), la settimana 47 sono saturi al (37,1%).

Rapporto contagi/tampini: La settimana 45 era in media il 16,06% (19%), la settimana 46 era in media il 16,2% (17%), la settimana 47 è in media il 15% (15%).

Ricoverati in degenza Italia – DATI RIFERITI SOLO AD INCREMENTI: La settimana 45 erano 6.600 (331), la settimana 46 erano 4.411 (275), la settimana 47 sono 1.743 (28).

Ricoveri in terapia intensiva Italia – DATI RIFERITI SOLO AD INCREMENTI: La settimana 45 erano 727 (15), la settimana 46 erano 573 (3), la settimana 47 sono 309 (9).

Positivi Italia: La settimana 45 erano 558.636 (69.652), la settimana 46 erano 712.490 (88.257), la settimana 47 sono 805.947 (103.481).

I decessi Italia: la settimana 45 erano 2.335 (126), la settimana 46 erano 3.479 (185), la settimana 47 sono 4.090 (204).

Incremento casi totali Italia: La settimana 45 erano 225.788 (27.319), la settimana 46 erano 243.444 (24.268), la settimana 47 sono 230.350 (25.089).

Tamponi effettuati: La settimana 45 erano 1.406.795 (143.084), la settimana 46 erano 1.503.673 (143.389), la settimana 47 sono 1.510.190 (164.936).

 

I dati sono confortanti, merito anche il miglioramento del comportamento sociale della maggioranza dei cittadini italiani (anche se non tutti purtroppo).

Ora la sfida sta nel mantenere questo “risultato” e migliorarlo ancora di più. Questa volta dobbiamo realmente IMPARARE dagli errori del passato. Non dobbiamo quindi abbassare la guardia come è stato fatto nel periodo estivo, il tempo del non “NON CE NE COVVIDI”. Analizzati i dati, noi di S.U.D. per l’Italia, ci siamo seduti ad un tavolino (rigorosamente web) e abbiamo buttato giù le nostre proposte di un DPCM Natale, così come il 27 ottobre scorso inviammo una lettera aperta con le nostre proposte a Vincenzo De Luca.

Pare che l’ultimo decreto nazionale, che divide l’Italia in tre zone di colore, abbia molte variabili che spesso non fanno corrispondere alla realtà del territorio. Certamente alcune di queste proposte potrebbero sembrare impopolari, ma sono frutto di idee che riteniamo meno invasive rispetto agli scenari di un lockdown generale:

 

  • Limitazione per fascia di età (persone con più di 65 anni e dai 12 ai 18 anni) poiché la prima è la fascia più a rischio, mentre gli adolescenti possono essere fonte di contagio inconsapevole. Questo per evitare morte e/o occupazione spropositata di posti letto e terapia intensiva negli ospedali.
  • Orario continuato per tutti i no food con chiusura al pubblico max alle 18:30, e alle 19:00 chiusura attività per attività di chiusura giornata (per consentire un deflusso della clientela nelle fasce orarie non affini a quelle della clientela food and drink).
  • Chiusura food max 21:00 al pubblico infrasettimanale, ma solo per le strutture che si sono adeguate alle norme anticovid (con capienza del 45% dei coperti). Il trasporto è consentito con i driver appositi. Registrazione dei clienti con C.I.
  • Chiusura food max 22:30 al pubblico sabato e domenica, ma solo per le strutture che si sono adeguate alle norme anticovid (con capienza del 45% dei coperti). Il trasporto è consentito con i driver appositi. Registrazione dei clienti con C.I.
  • Smart work uffici pubblici e banche, garantendo il 35% del personale in presenza e incontri solo su appuntamento se non possono essere svolti via web.
  • Persone con patologie gravi, dovranno avere visite continue dei medici di famiglia con consiglio di restare a casa tranne per visite e controlli.
  • Campagna di sensibilizzazione e di prevenzione su giornali, web, tv e radio.
  • Revenge spending. Aumentare la voglia di spendere diffondendo messaggi legati a valori sociali.
  • Anticipare lotteria degli scontrini e bonus pagamento con supporti elettronici.
  • Pensioni da far recapitare direttamente a casa se non è previsto l’accredito diretto sui conti.
  • Impiegare le persone che ricevano il reddito di cittadinanza a disposizione per funzioni di benessere civico, come per esempio consegna domiciliare dei beni di prima necessità. Valutare inoltre di istituire ronde civiche per il rispetto delle ordinanze.
  • Riattivazione eventi con max 25 persone (in caso di eventi in locali spaziosi).
  • Utilizzo trasversale delle forze militari, precedentemente dispiegate nelle zone limitrofe per servizi dì benessere pubblico; oltre che di sicurezza.
  • Sportelli di supporto psicologico, al servizio del cittadino.
  • Coprifuoco dalle ore 22:00 / 5:00 infrasettimanale e 23:30 / 6:00 fine settimana e festivi (salvo comprovate esigenze di salute o lavoro).
  • Sportelli di prima assistenza per un primo screening, onde evitare eccessivo afflusso di pazienti erroneamente sospetti Covid, alle strutture ospedaliere già sature.
  • Ristoro per tutte le attività, anche per chi non avuto restrizioni di orari, ma che di riflesso sono state ugualmente danneggia dal blocco parziale delle attività.
  • Aiuti su fitti e mutui dei cittadini.
  • Controlli con posti di blocco con raggio di 3km.
  • Divieto di scampagnate o gite di piacere. No, vacanze e spostamenti interregionali solo per raggiungere i congiunti io famiglia. Autodenuncia dell’arrivo in regione e screening in aeroporti, stazioni e caselli autostradali in uscita
  • Deflusso controllato in vie/piazze predisposte ad assembramenti.
  • Riapertura di ospedali chiusi per distribuire e curare anche i malati non COVID.
  • Controlli NAS e ASL a tutti i locali commerciali per verificare rispetto regole anticovid.
  • Riaperture palestre e centri sportivi dopo controlli ASL e NAS sul rispetto e adeguamento delle strutture.

 

Aiutateci a diffondere al massimo le nostre proposte e la lettura dei nostri dati. Solo così potremmo arrivare a chi deciderà nei prossimi giorni, come vivremo le prossime settimane.

 

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra e condividete il post

 

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

https://www.facebook.com/sudperlitalia/

https://www.facebook.com/groups/sudperlitaliagruppo

 

CANALI TELEGRAM: @Sudperlitalia

Gruppo ufficiale Telegram: https://t.me/gruppoufficialeSUDPerlIt

Canale news Telegram: https://t.me/politicaSUDperlitalia

INSTAGRAM: @sud_perlitalia

#bloccolicenziamenti #licenziamenti #lavoro #dignità #giustificatomotivo #nuovipoveri #poveri #artigiani #negozi #politicaitaliana #politica #lockdown #attualità #zonarossa #lombardia #campania #napoli #milano #roma #governo #Conte #M5S #Lega #PD #Renzi #DiMaio #mattarella #guerra #epidemia #Italia #salute #covid #coronavirus #decreti #dpcm #controlli #polizia #devecambiarequalcosa #diritti #divieti #economia #crisi #politicaitaliana #partiti #futuro #italy #news #maggioranza #opposizione #restrizioni #sicurezza #sindaco #deluca #demagistris #Mattarella #Meloni #lockdownsubito #distanza #stiamperdendo

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!