Purtroppo, ci risiamo. Giorno dopo giorno il bollettino dei contagiati da Covid 19 diventa sempre più drammatico.

Le prospettive non sono idilliache, tutt’altro, ed al riguardo alcune regioni, ed in particolare quelle maggiormente interessate da questa nuova ondata, si sono già attivate con ordinanze locali, al fine di reintrodurre l’obbligo della mascherina all’aperto.

Da apripista De Luca che in Campania introduce anche riduzione di orario lavorativo per bar, ristoranti e tutti i locali ove è possibile la movida, confermando inoltre l’obbligo di mascherina all’aperto.

È atteso, nelle prossime ore, un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (l’ormai famoso DPCM) all’esito del Consiglio dei ministri, nel quale, con ogni probabilità, verranno introdotte ulteriori misure restrittive, ancora più stringenti.

Ciò, al fine di scongiurare la misura più temuta da tutti, ma inevitabile senza un netto cambiamento di mentalità di tutti: il lockdown.

Gli imprenditori e commercianti, sono già sul piede di guerra, pronti a scendere in strada contro una nuova serrata che, in effetti, darebbe il colpo di grazia a centinaia di imprese già tramortite dal primo confinamento.

Tuttavia, gran parte degli stessi che minacciano guerra, sono i primi che, ahimè, hanno assunto e continuano ad assumere comportamenti poco responsabili, come lo scarso e scorretto uso della mascherina, caposaldo del contenimento del contagio.

Per avere la percezione di ciò, basta scendere in strada, specie nelle vie affollate o nei grandi magazzini. Tante persone senza mascherina o con la mascherina abbassata, assembramenti e bambini che vengono lasciati scorrazzare tra le folle dalle stesse mamme che si lamentano per il ritorno a scuola.

Un nuovo lockdown, ancorché parziale, avrà conseguenze ancora più drammatiche del precedente e non potrà essere supportato da significative misure di sostegno economico, per cui è davvero arrivato il momento di cambiare il nostro comportamento prima che sarà davvero troppo tardi.

Il Governo sicuramente poteva fare di più a livello di scelte economiche, ma non possiamo lamentarci sempre, se noi siamo i primi a non essere perfetti. Nella tarda serata di ieri, inoltre, arrivano anche le news sul Consiglio dei ministri.

Via i decreti sicurezza di Salvini, facendo così nascere un nuovo sistema d’accoglienza ed integrazione, eliminando anche le multe milionarie alle ONG. Esultanze dai ministri, specialmente a quelli trazione PD e IV (ma le foto ricordo alla emanazione del decreto di Di Maio e Conte le hanno strappate?). Attendiamo di conoscere i dettagli prima di dare anche la nostra opinione.

Ci teniamo invece a dire, che sul DEF sentiamo sempre le stesse cose. Le dichiarazioni di ieri hanno recitato il consueto e ormai odioso copione. “Abbiamo definito una strategia economica che punta a far ripartire il Paese con più crescita, investimenti e lavoro. Si conferma la crescita del PIL a +6% nel 2021.

Tutto molto bene, ma vi dimenticate sempre del Sud. Solo un rilancio dell’economia del mezzogiorno può veramente rilanciare il paese, e non serve solo lo sgravio attivato pochi giorni fa.

Nel nostro progetto politico e nel programma troverete le nostre proposte per il rilancio del meridione e dell’Italia tutta. Inoltre, vogliamo ricordare a tutti che con la cancellazione dei decreti (non vogliamo soffermarci se erano giusti o meno), ora l’Italia riparte? I migranti nei campi percepiranno un salario adeguato, o i soliti 2/3€ ora?

Ricordiamo a tutti, che l’Italia non ha bisogno di populismi, ma idee, fatti e soprattutto, questa volta, gente serie e nuova. Giovani come noi.

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra e condividete il post

 

Editor: CS

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

https://www.facebook.com/sudperlitalia/

CANALI TELEGRAM: @Sudperlitalia

Gruppo ufficiale Telegram: https://t.me/gruppoufficialeSUDPerlIt

Canale news Telegram: https://t.me/politicaSUDperlitalia

INSTAGRAM: @sud_perlitalia

#def #decretosicurezza #pil #ong #sud #rilancio #covid19 #coronavirus #protocolli #farsaitaliana #asl #isolamento #m5s #conte #dimaio #hannopersotutti #antipolitica #Berlusconi #camera #centrosinistra #clandestini #coerenza #contrattodigoverno #costituzione #diritti #dirittiumani #economia #futuro #giovani #governo #italia #italy #lavoratore #lavoro #lega #leggi #maggioranza #matteosalvini #Milano #napoli #news #opposizione #parlamento #partiti #politica #politicaitaliana #politici #politics #primagliitaliani #propagandalive #centrodestra #renzi #repubblica #repubblicaitaliana #roma #Salvini #senato #sicurezza #devecambiarequalcosa #sud #tormentoni #unaclassepoliticadaricreare #work
Prev 1 of 1 Next
Prev 1 of 1 Next

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!