Era quasi un mese fa, il 21 giugno, quando noi di S.U.D. per l’Italia, dedichiamo una pillola d’attualità al Recovery Fund. Questo fondo è stato ideato per tamponare le gravi crisi economiche e sociali dei paesi dopo il Covid-19. Dopo un mese, i rappresentanti dei paesi dell’UE sono riusciti ad incontrarsi per cercare l’attuazione di questo fondo. Mentre scriviamo questa nuova pillola, le notizie in nostro possesso sono solo quelle di un grande divario tra i paesi frugali e il resto dei paesi europei, nell’attuazione e nelle modalità di istituzione del Recovery Fund. Noi di S.U.D. per l’Italia vogliamo solo riportare e invitare, a chi è seduto a quel tavolo delle trattative, a ricordare alcuni valori di quando la UE nacque:

  • promuovere la pace, i suoi valori e il benessere dei suoi cittadini
  • favorire lo sviluppo sostenibile basato su una crescita economica equilibrata e sulla stabilità dei prezzi, su un’economia di mercato altamente competitiva, con la piena occupazione e il progresso sociale, e la protezione dell’ambiente
  • rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale e la solidarietà tra gli Stati membri

Ci teniamo a sottolineare la parola solidarietà, che i padri costituenti dell’UE vollero appositamente utilizzare alla nascita dell’unione.

Noi di S.U.D. per l’Italia, nel nostro programma che presenteremo, avremo anche una sezione dedicata alle politiche internazionali. Crediamo, che seguendo i principi fondamentali dalla costituzione dell’UE, allora tutti i paesi devono giocare con le stesse regole in tutti i campi, specialmente in quello economico; e magari queste regole economiche dei paesi frugali (Olanda su tutti), iniziare ad utilizzarle in tutti i paesi, e magari in Italia partire proprio dal nostro amato sud, così che con il sistema “check the box”, si possano attirare le grandi aziende ad investire nei nostri territori.

Bisogna dare i soldi ai Paesi che ne hanno bisogno e permettere loro di spenderli appena possibile per stabilizzare le loro economie, invece di ingaggiare lunghe dispute burocratiche.

È in gioco il futuro di tutti i cittadini europei, è non sono ammissibili questi giochi di interesse puramente personali.

 

Voi cosa che pensate? Fateci sapere la vostra. VOI la nostra voce. Aiutateci a crescere, condividete il nostro post.

Editor: LS

#sudperlitalia

#SosteniamoUnitiDiritti

Prev 1 of 1 Next
Prev 1 of 1 Next

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!