S.U.D. per l’Italia nasce da un progetto di giovani del SUD con l’idea di apportare il proprio contributo per dare una svolta all’Italia su temi politici, culturali e morali.

La nostra proposta è una alternativa politica socialdemocratica con l’obiettivo di rimediare ai conflitti del nostro Paese.

La situazione attuale si caratterizza per divisioni e contrasti che hanno prodotto una polarizzazione delle parti sociali. La politica attuale ci condotto a uno scenario di politica urlata, antipolitica improduttiva e allo stallo del Paese. È quindi necessario ripartire, cambiando il paradigma, rimettendo al centro del progetto politico gli interessi collettivi.

Il primo passo da compiere è investire al Sud, non più in chiave assistenziale ma garantendo gli strumenti per una ripresa generalizzata, capace di coinvolgere tutte le parti sociali.

S.U.D. per l’Italia è un gruppo variegato, costituito da rappresentanti delle istituzioni, professionisti, impiegati e semplicemente cittadini, da sempre impegnati nelle proprie realtà territoriali per valorizzare il territorio e le risorse locali.

I nostri valori sono la solidarietà, la condivisione, la lealtà e l’impegno.

Siamo convinti che il benessere di ogni cittadino si può raggiungere solo con la mediazione di uno Stato, capace di rispettare il contratto sociale, perseguire gli interessi collettivi e garantire lo spirito della Nazione.

Il nostro progetto è aperto a tutti, dialoga con tutte le parti sociali, superando i pregiudizi delle varie correnti di partito.

S.U.D. per l’Italia nasce senza un “leader” ma con un gruppo operativo di giovani con in comune la passione per la politica. Le diverse anime del nostro gruppo garantiscono una piena libertà di espressione e rappresentano anche gli interessi di tutti.

S.U.D. per l’Italia è l’acrostico di #SosteniamoUnitiDiritti.

Rimettiamo al centro i diritti di tutti per contribuire alla ripresa del nostro Paese.

Il nostro compito è mobilitare tutte le parti sociali, gli stakeholders, le imprese e le organizzazioni per perseguire un obiettivo comune.

Il benessere comune è un concetto di valore da intendere in senso ampio. La crescita economica, tecnologica del Paese deve essere compatibile con l’ambiente e deve rispettare i nostri territori, le nostre tradizioni e garantire una crescita per tutti i cittadini.

L’obiettivo del rilancio del Paese non si può tradurre semplicemente nella crescita del PIL o nella riduzione del debito pubblico. Lo Stato apparato deve avere l’unica ossessione di far vivere meglio tutti i cittadini.

Per perseguire i nostri target, c’è bisogno di più politica.

Siamo contrari allo svilimento del ruolo pubblico, alla svolta populista dei partiti in auge, all’antipolitica.

La politica è partecipazione, condivisione, impegno per definire gli interessi collettivi primari, contemperando le esigenze di tutti.

La nostra associazione politica si propone di cambiare il metodo di fare politica, il modo di essere partito. La globalizzazione, l’economia di mercato ci impongono una politica manageriale, capace di individuare con celerità i problemi e in grado di fornire soluzioni equilibrate in breve tempo.

I grandi problemi che caratterizzano il Terzo Millennio richiedono unione e compattezza.

S.U.D. per l’Italia sente il bisogno di superare le divisioni aprioristiche, di valorizzare le energie positive del Paese, superando la logica delle fake news.

L’Italia è un grande Paese, che ha saputo riprendersi con entusiasmo dalle tragedie che hanno caratterizzato la nostra storia. Impariamo dai manager, gli operai, i contadini, gli impiegati del terzo settore che quotidianamente sono capaci dell’arte italiana del problem solving.

Abbiamo le risorse, le capacità e il talento per tornare ad essere il Belpaese.

Noi ci crediamo!

La nostra vocazione è proporsi come movimento del Paese, come grande forza nazionale, capace di superare le divisioni culturali e sociali, intercettando i bisogni di tutti i cittadini.

“S.U.D. per l’Italia” si presenta come uno spazio concreto di dialogo costruttivo e propositivo; un laboratorio di idee e di progetti, in cui le diverse storie politiche, culturali ed umane che lo formano diventano il fattore di arricchimento e contaminazione reciproca; un soggetto politico nuovo che vuole affrontare le radicali trasformazioni in atto in Italia, in Europa e nel mondo.

Milioni di persone, in gran parte giovani, sono entrati nella rete dei consumi, dei bisogni, delle informazioni con l’assoluta necessità di affermare la propria identità e quindi il rischio che in assenza di nuovi valori, il vuoto venga riempito da contrapposizioni razziali, violenze, guerre di religioni.

Di qui la centralità e l’universalità dei diritti umani.

S.U.D. per l’Italia si impegna affinché la cultura dei diritti umani sia sempre più condivisa, al di là delle barriere politiche, geografiche, religiose. Eliminiamo ogni violazione della dignità e della vita della persona, rimuovendo le cause che possono pregiudicarne lo sviluppo, e ogni discriminazione e violenza per motivi di appartenenze razziali e sociali, di schieramento politico e culturale, di religione, di genere e di orientamento sessuale.

Ripartiamo dalla Costituzione, ritroviamo lo spirito di unione dei nostri padri Costituenti, che all’indomani della Seconda guerra mondiale, furono capaci di produrre un documento equilibrato, completo e capace di adeguarsi ai tempi.

Lo sguardo di S.U.D. per l’Italia è quello rivolto ad un’Italia più libera, più giusta, più prospera e più unita con i principi ispiratori della valorizzazione dei talenti e dei meriti, e della promozione di un tessuto sociale egualitario e solidale, in cui nessuno si perda o resti escluso.

Pensiamo che sia necessario un profondo cambiamento del sistema produttivo, incentivando l’innovazione e la crescita delle imprese e valorizzando il lavoro dei talenti custoditi nel fitto tessuto delle comunità locali, che da sempre alimentano la nascita di nuove imprese e la nostra grande tradizione artigianale. Vogliamo un’Italia che sappia mettere a frutto, anche sul terreno della competizione economica globale, le sue più grandi ricchezze: la creatività, la qualità ambientale e culturale, la coesione sociale e uno vero piano sviluppo per il Sud. Vogliamo un’Italia più unita e omogenea sul piano economico e sociale, moderna e meno frammentata nella dotazione di infrastrutture. Il Sud Italia in questo contesto deve rilanciarsi con un piano di sviluppo reale e che valorizzi le enormi risorse del territorio. Fino ad oggi il Sud non è stato considerato ed è stato solo ed esclusivamente utilizzato dalla politica, creando inequivocabili diseguaglianze, mancanza di risorse necessarie, inesistenti fondi destinati allo sviluppo delle strutture pubbliche e contribuendo a far viaggiare la nazione con una marcia ingolfata. Siamo tanto convinti che il Sud con tutti i suoi punti di forza, possa essere la nuova spinta per l’Italia, iniettando all’interno del motore quell’infinità di risorse che facciano finalmente fare il salto di qualità alla nazione intera.

La priorità è far ripartire lo sviluppo del Paese, rilanciare quella crescita sostenibile e di qualità che è mancata negli ultimi anni. Per questo obiettivo dobbiamo mobilitare tutte le energie di cui è ricca la società italiana creando un mercato aperto come strumento essenziale per la crescita.

Compito dello Stato non è interferire nelle attività economiche, ma fissare le regole per il buon funzionamento del mercato, per mantenere la concorrenza anche con politiche di liberalizzazione e per creare le condizioni di contesto e di convenienza utili a promuovere innovazione e qualità.

Il compito dello Stato non è solo superare la povertà, aumentare la produzione industriale ma è garantire opportunità a tutti i cittadini.

Una società democratica e meritocratica è l’unica soluzione possibile per raggiungere un benessere collettivo.

L’equità sociale non va considerata un onere da sostenere, ma un fattore sinergico di sviluppo umano ed economico e di partecipazione autenticamente democratica. Lo stato del benessere è la garanzia di condizioni dignitose di vita e di attività per tutti i cittadini, in particolare per le classi sociali e le persone più vulnerabili.

S.U.D. per l’Italia si propone di attuare una politica di welfare in modalità attiva, non semplicemente assistenziale, sul modello dei Paesi nord Europa.

S.U.D. per l’Italia rivolge grande attenzione anche al rapporto fra tempo di lavoro e tempo di vita.

Donne e uomini vanno sostenuti nell’attività che dedicano alla cura dei figli e della famiglia, il part time deve essere consentito senza discriminazioni di salari e carriera.

In questa prospettiva lo smart-working rappresenta una grande opportunità per il Paese ma deve essere regolamentato per non trasformarsi in uno strumento di lavoro continuativo.

S.U.D. per l’Italia si propone, pertanto, un dialogo continuo e proficuo con le organizzazioni sindacali che rappresentano i lavoratori e i rappresentanti delle imprese e del mondo del commercio.

Il coinvolgimento con gli stakeholders deve essere preventivo e non solo successivo e passivo.

Il nostro programma politico si propone di mettere al centro le famiglie, le giovani coppie e gli anziani, per una politica che non sia solo assistenziale ma sia vicina a tutti i cittadini.

Il rilancio del Paese passa dalla cultura, da sempre volano del nostro Paese.

Il rinascimento dell’Italia deve essere trainato dal mondo della cultura.

L’istruzione a tutti i livelli deve essere portata allo standard europeo. La formazione deve dialogare con il mondo del lavoro e fornire risposte immediate alle esigenze anche produttive del Paese.

L’Università va sostenuta e potenziata come sede principale formazione per il lavoro e per la ricerca culturale e scientifica, come centro di produzione e sviluppo della cultura in tutti i suoi aspetti, come fulcro dell’innovazione con conseguenze trainanti per l’intero sistema-paese. Gli istituti universitari e di ricerca devono essere centri propulsori di idee e di prospettive innovative, capaci di interagire con una pluralità di ambiti territoriali e sociali.

RIPARTIAMO INSIEME. RIPARTIAMO DAI VALORI DELLA NOSTRA NAZIONE.

Noi siamo pronti a metterci in gioco e a perseguire i nostri obiettivi e principi:

  • Identificarsi in un gruppo libero di unità nazionale, capace di superare le correnti di pensiero e politiche attuali del paese, con lo scopo di valorizzare le idee positive e le politiche a favore dei cittadini;
  • La promozione di una maggiore integrazione, per una nazione più unita e più democratica, senza discriminazioni di territorio;
  • Il rinnovamento della classe politica, la moralizzazione della politica e della pubblica amministrazione e la riduzione dei costi della politica e dei suoi apparati;
  • Combattere le fake news dai politici attuali, garantendo una informazione libera e pluralista;
  • la parità di trattamento e di opportunità di ogni uomo e di ogni donna, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di condizioni personali e sociali;
  • la tutela della libertà di iniziativa economica privata, la promozione della dignità del lavoro in ogni sua forma e la ridefinizione della presenza dello stato dell’economia, sostegno a chi crea occupazione e/o lavoro autonomo;
  • la tutela dei lavoratori pubblici e privati tutelando i loro interessi lavorativi ed economici, ipotizzando tagli al cuneo fiscale, che oggi è tra i più alti del mondo;
  • la valorizzazione della sanità pubblica, della ricerca scientifica e l’istruzione;
  • La modernizzazione del sistema fiscale, secondo criteri di efficienza ed equità, al quale tutti contribuiscano secondo le proprie possibilità in attuazione dei principi della costituzione. Modernizzazione dei contenziosi con gli enti valutando la differenziazione anche in base alla gravità delle mancanze;
  • La promozione del talento individuale, con particolare riferimento al potenziale di chi è attualmente escluso dalle tutele e dalle opportunità di crescita e sviluppo, a partire dai giovani e dalle donne;
  • La promozione delle bellezze del sud e valorizzazione dell’intero comparto delle arti del turismo italiano con regimi e regole ad hoc;
  • la tutela delle famiglie, nucleo fondante della società e punto di partenza per la coesione sociale e la tutela dei più deboli;
  • La ridefinizione degli strumenti pubblici di tutela sociale e la valorizzazione del principio di sussidiarietà, rivedendo e migliorando in primis i centri per l’impiego e integrando concretamente dopo un breve periodo di tempo i concittadini beneficiari del reddito di cittadinanza;
  • lo sviluppo di tutte le forme e le esperienze di democrazia diretta e dal basso in una prospettiva di massima partecipazione politica;
  • Lotta agli sprechi e alla corruzione. Introduzione sanzioni certe e sicure sia per i reati di cui prima, e sia per le altre tipologie di reato, riducendo così i tempi dei processi;
  • l’Introduzione di regole sull’immigrazione e l’integrazione con conseguente stop al business di questo fenomeno;
  • la tutela e sostegno economico alle aziende Italiane e al “Made in Italy” e incentivi alle aziende che investono al sud;
  • l’espulsione dall’Italia dei criminali stranieri;
  • la tutela della salute e salvaguardia dell’ambiente;
  • il sostegno all’occupazione giovanile;
  • la riforma delle pensioni mediante l’introduzione di una soglia minima che garantisca a tutti i cittadini di vivere in condizioni umane;
  • la tutela verso dignità e diritti delle persone con disabilità attraverso un “accompagnamento longlife”;
  • la valorizzazione del sistema agricolo secondo un modello di economia circolare;
  • il sostegno alle forze dell’ordine e alle forze armate: stipendi e straordinari dignitosi anche in base ai rischi, dotazioni adeguate di personale, mezzi e tecnologie utili al contrasto del crimine e del terrorismo;
  • lo sviluppo di una economia Green, ecosostenibile e solidale.

S.U.D. per l’Italia è #SosteniamoUnitiDiritti

Una risposta.

  1. Alfonso ha detto:

    Condivido questo manifesto dei valori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!

Lascia un MI PIACE su Facebook!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: